Dal 7 gennaio al 10 gennaio Firenze ha ospitato Pitti Immagine Uomo 85 e in questa edizione il tema guida scelto è stato “ROCK ME PITTI”, ponendo in evidenza lo speciale legame tra la musica e la moda.

Durante questi giorni infatti nella Fortezza da Basso, che ospita la manifestazione, erano presenti istallazioni e performance che riguardano il mondo della musica.

Noi eravamo presenti a Pitti e vi raccontiamo cosa VISTO DA UNA LEI ci è piaciuto e cose invece ci è piaciuto un po’ meno. Leggi anche il meglio e il peggio VISTO DA LUI.

pitti-85_620x410

SUPER DUPER HATS

Sicuramente abbiamo apprezzato molto SUPER DUPER handmade hats, il marchio che realizza super cappelli interamente realizzati a mano. I cappelli sono totalmente creati a Firenze, con un accurata attenzione per la qualità della materia prima ed elaborati in base alle sensazioni del momento. Prodotti di nicchia e artigianali. Durante Pitti Uomo 85  hanno presentato la loro nuova collezione primavera/estate 2014 “Gandy Dancer”, come si intuisce dallo slang utilizzato per dare nome alla collezione la collezione si ispira al vagabondo, al viaggiatore. Hanno utilizzato materiali e tessuti molto particolari che sembrano quasi sporchi e questo ha dato vita ad una Super Duper collezione.

Schermata 2014-01-10 alle 15.37.42

COR SINE LABE DOLI

Molto interessante ance Cor sine labe doli (Cuore senza macchia di tradimento), brand milanese che  ha iniziato a produrre papillon di ceramica nel 2009 e ha dato nuova vita alla tradizionale eleganza italiana. A Pitti erano presenti con papillon, cravatte, clutch, charms, gemelli, camicie, fulard, pochette, hanno anche creato il loro profumo e allargato la loro sperimentazione anche all’alluminio.

WOOD’D

Ci è piaciuto anche Wood’d, brand di accessori ed oggetti interamente realizzati a mano in legno ed in pelle, fondato nel 2012. Abbiamo trovato molto carine le loro cover per smartphone in legno, che hanno davvero un gusto particolare e interessante.

UNDERGROUND SHOES

Molto giusto Underground shoes, il famoso brand inglese di creepers nato proprio dall’amore per lo stile rock ‘n’ roll, ottimo per portare un po’ di rock al tema “ROCK ME PITTI”, che secondo noi poteva essere sviluppato in maniera migliore, considerando tutto ciò che offre il mondo del rock e della musica. Le loro creepers sono sempre molto particolari e innovative, con grandi zeppe, borchie e nella nuova collezione sono presenti anche degli stivaletti in colori molto particolari. Divertenti e rock.

Schermata 2014-01-10 alle 15.40.28

PITTI W

Interessante il fatto che hanno spostato all’interno della Fortezza da Basso anche il padiglione Donna, così da poter vedere anche qualche proposta femminile senza dovere cambiare location.

FOB

Fob, marchio parigino di orologi e accessori particolari ed alternativi. In particolare ci sono piaciuti gli orologi che ripropongono in chiave moderna un classico degli orologi.

Schermata 2014-01-10 alle 15.36.00

SAFAK TOKUR

Safak Tokur, il designer turco che propone sempre collezioni stravaganti ed innovative. La Turchia era la Nazione Ospite della Passata Edizione, si riconferma una fucina di talenti non indifferente.

ATMOSFERA

Sicuramente la cosa che ci piace di più di questa manifestazione è l’atmosfera che con ogni edizione Pitti regala a Firenze. Le strade di Firenze si riempiono di gente nuova, che viene da tutto il mondo e questo da ha Firenze un’aria frizzante e modaiola.

THE LATEST FASHION BUZZ

Interessante Il progetto THE LATEST FASHION BUZZ, progetto realizzato in collaborazione con L’uomo Vogue, GQ Italia e la fondazione Pitti discovery. Realizzato per supportare fashion designer emergenti ed affermati talentuosi ed attentamente selezionati, che hanno presentato le loro collezioni proprio durante Pitti all’interno della Fortezza da Basso. Sicuramente un progetto da tenere d’occhio e da portare avanti.

ACCESSIBILITA’

Purtroppo Pitti questa edizione molto più delle altre è risultato un po’ poco accessibile, sia per quanto riguarda la manifestazione all’interno della Fortezza da Basso, sia per quanto riguarda gli eventi esterni. In definitiva ormai durante Pitti Uomo sembra quasi che l’unico modo per poter vedere un po’ di “moda” sia vestirsi super stravagante e farsi fare le foto dai blogger che sono in giro per cercare di catturare i look che tutti gli anni risultano sempre un po’ uguali.

PROMO