A cura di Francesca Basile @ STERLIZIE

MILANO, luoghi di interesse: 4 simboli della città e le loro strane storie… Lassa pur ch’el mond el disa ma Milan l’è un gran Milan! 

Così cantava Giovanni D’Anzi in uno splendido dialetto milanese, portandoci in un viaggio tra Porta Cicca e la Bovisa, tra Carroccio e la via Brisa: con i suoi pregi e i suoi difetti ogni città (e Milano forse più di altre) conquista i cuori di chi ci vive o ci arriva di passaggio, lasciando impresse storie vecchie e nuove. Oggi voglio raccontarvi alcune di queste storie, legate a 4 luoghi simbolo di Milano ricchi di aneddoti: luoghi di interesse come la Torre Velasca, il toro di Galleria Vittorio Emanuele, Ago, Filo e Nodo di piazza Cordusio, il Dito Medio di Cattelan in Piazza Affari. Ed è solo l’inizio: presto su Reykjavik Boulevard altre storie curiose sulla mia città, seguiteci!

Milano luoghi di interesse

Le Palle del Toro. 1859: la rivoluzione industriale ci ha regalato Galleria Vittorio Emanuele, magnifica ed eclettica nella sua architettura, ricca di boutique di lusso e ristoranti da turisti – ma soprattutto sede del pavimento a mosaico con lo stemma di Torino. Leggenda e tradizione “obbligano” chiunque a ruotare su se stessi per 3 volte stando col tallone del piede destro piantato sui genitali del toro: porta fortuna! Trashata o bella tradizione? Fatto sta che il Comune deve spesso riparare il buco che si crea “proprio lì”.

Toro-galleria

Torre Velasca. Nel 2008 il Telegraph l’ha inserita nei 30 edifici più brutti del mondo. Ok, proprio bella non è: ma ha un alto valore storico, basti pensare che fu progettata a partire dal 1951 sulle ceneri di un’area fortemente danneggiata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Ricorda in qualche modo i castelli medievali ed è portatrice di un’estetica folle e, a suo tempo, innovativa: cos’ha dunque di diverso dai nuovi grattacieli di Dubai?

Torre Velasca

Ago, Filo e Nodo. Inaugurata nel 2000, l’opera di Claes Oldenburg e di sua moglie Coosje van Bruggen è sicuramente tra le più controverse di Milano. È stata definita “brutta” (per usare un eufemismo) praticamente da tutta la cittadinanza, ma forse non tutti i detrattori sanno che questa colorata installazione rappresenta, tra le altre cose, la laboriosità dei milanesi: forse così è più facile affezionarcisi.

Ago filo nodo

L.O.V.E (Dito Medio). Maurizio Cattelan è un artista famoso in tutto il mondo per la sua irriverenza e per il gusto forte e provocatorio delle sue opere. A Milano aveva fatto scalpore nel 2004 con l’esposizione di tre bambini-manichini impiccati a un albero di Porta Ticinese, che furono rimossi dai passanti sdegnati. Nel 2010 in occasione della retrospettiva in suo onore, pone in Piazza Affari l’ormai celebre scultura raffigurante un mano intenta nel saluto fascista, ma con tutte le dita mozzate tranne il medio. Il risultato è il classico gesto del “vaffa”, diretto al Palazzo della Borsa che lo fronteggia: un doppio atto di sfida agli stilemi dell’architettura fascista e al mondo della finanza. Volevano rimuovere l’opera, chiamata L.O.V.E (libertà, odio, vendetta, eternità): ad oggi è ancora lì, e sono sicura che è tra le più amate dai cittadini non standardizzati.

love-cattelan

Se passate da Milano venite a vedere e vivere con i vostri occhi questi quattro luoghi simbolo: aggiungerete la vostra personale storia a ognuno di essi, reinterpretandoli.

Proprio come ha fatto l’illustratore Marco Goran Romano nelle tele iconiche che vi svelo in questo articolo.

Seguite il piccione e dite la vostra!

Greetings-from-Milano-piccione-locandina

STERLIZIE è un progetto di Francesca Basile: la nostra nuova collaboratrice è nata nel 1987 a Milano, città che ama/odia (come tutti i milanesi) e in cui vive. Ha una formazione classica, è laureata in Media Design ed ha esperienza triennale come Content & Community Manager in un’innovativa startup di social commerce. Adora le cose belle. Ama la natura, la notte, le feste, la rete, scrivere, vivere. Sterlizie è il suo blog e da oggi rappresenterà il nostro punto di vista ufficiale sulla città di Milano!

BANNERGUIDA