Ho vis(su)to numerosi Festival in vita mia, ma alcuni di questi sono da considerarsi ben più che un’occasione per ascoltare buona musica in mezzo a centinaia di persone.

Dopo anni dedicati alla proposta “Europea” (partendo dallo storico Sziget in Ungheria, passando per vere e proprie scoperte underground come il Positivus in Lettonia per finire a prodotti più nostrani e sperimentali come il Vasto Siren Fest in Italia) è giunto il momento di attraversare un bella porzione di Mondo per andare a vedere che succede in un Paese lontano, sia culturalmente che geograficamente.

E’ il 2015, sono bruciato dal sole, ho la pancia piena di sushi e ramen ed il Fuji Rock Festival mi aspetta domani a poche centinaia di Km da Tokyo con una line-up stellare. Tutto questo farà parte del progetto #ReverseNostalgia di cui potete leggere nel nostro speciale QUI.


 

Un sogno che si avvera

Potrei affermare di essere contento di questa partecipazione come media partner al Fuji Rock, un festival storico in Giappone che ha visto avvicendarsi nelle sue precedenti edizioni organizzate al Naeba Ski Resort di Niigata, una location montana immersa nella natura più incontaminata, alcune delle band più interessanti del panorama Rock, Pop e Indie non solo Giapponese, ma di tutto il Globo terraqueo. Ma non lo farò: perché partecipare al Fuji Rock, appunto, non è soltanto andare ad una tre giorni di musica, ottimo cibo e attività ricreative in pieno stile nipponico. Vivere il Fuji Rock Festival è un sogno che si avvera. Immaginate la pulizia e l’efficienza Giapponesi, immaginate la “follia” e la diversità di un popolo da molti punti di vista all’avanguardia, ma anche molto legato alla tradizione, immaginate il rispetto per il prossimo, la curiosità, provate a pensare ai profumi, alla tecnologia, la cortesia, il sorriso sempre pronto. Mischiate tutto con sole, pioggia, fango, caldo, freddo, luci, salti, neon, sentieri nel bosco, sport, stile, design e tutto quello che può rientrare in tre giorni lontani da tutto e da tutti, ma vicini al proprio centro cosmico. Ecco un’introduzione ad uno dei Festival preferiti da pubblico, critica e band protagoniste.

La “Kick ass” line-up di questa edizione

Parlando di band, non si può iniziare diversamente che elencando alcuni dei “main act” di questa edizione 2015 che vedrà tra i suoi protagonisti Foo Fighters, MUSE, Motörhead e Noel Gallagher (e la sua High Flying Birds band), avvicendati da Deadmau5 e Ryan Adams: qualcosa veramente per tutti i gusti. I palati più fini si precipiteranno invece da un palco all’altro per seguire i protagonisti degli altri stage del Festival, ad esempio gli Islandesi Of Monsters and Men, The Vaccines, Royal Blood, Owl City, RIDE per arrivare a Belle and Sebastian e FKA Twigs, lasciandosi poi sconvolgere le budella da Ash, Super Furry Animals, Rudimental, Flume, Hudson Mohawke, Happy Mondays e dal ritorno in grande stile di Macy Gray ft. Galactic!

Non si può davvero tenere il conto di tutti gli act che compongono il Festival diviso quest’anno tra 11 palchi distanti anche svariate centinaia di metri (se non qualche chilometro) gli uni dagli altri, alcuni in verdi vallate, altri tra gli alberi, alcuni vicino al fiume, alcuni altri più su verso la vetta delle montagne. Si inizia ufficialmente Venerdì 24 Luglio e si mette un sigillo all’edizione 2015 nella notte di Domenica 26 Luglio. I biglietti (tre giorni si aggirano su una cifra intorno ai 300 Euro) sono sold-out, le previsioni prevedono sole, poi nuvole, poi tifoni impazziti e di nuovo sole. Fondamentale una tenda resistente, attrezzatura da montagna e un buono spirito di adattamento!

Ecco il poster ufficiale di questa edizione che si arricchisce ogni giorno di nuovi nomi (aggiunti oggi gli ultimi partecipanti del Rookie a-go-go stage), tra cui interessantissime Band e DJs Giapponesi che daranno del gran filo da torcere ai gruppi internazionali rendendo sempre un colpo al cuore la stesura di un programma personale, uno stralcio di scaletta di band da seguire che verrà puntualmente stravolta in corsa, come da tradizione:

Fuji Rock Festival

Seguiteci su questa pagina per tutti gli aggiornamenti dal Festival e non perdete di vista i nostri Social Network per le curiosità, le foto ed i momenti più assurdi della tre giorni Giapponese più calda dell’anno!